SFILATA E BALLI TRADIZIONALI DI FOLCLORE ROMENO a Milano

PicsArt_1424635394894SFILATA TRADIZIONALE DI FOLCLORE ROMENO con il Gruppo Folkloristico tradizionale romeno,”DE LA BĂTRÂNI CETIRE” httpsa//www.facebook.com/ansambluldelaba­tranicetire/timeline:::https://www.facebook.com/ansambluldel… delabatranicetire@ymail.com La Romania, terra di misteri e di tradizioni incontaminate La storia narra che c’era una volta una terra chiamata Dacia, una delle più ricche d’Europa. Il popolo che vi abitava giunse sotto lo scettro del re Burebista al pieno riconoscimento come forza spirituale e di stabilità nella zona che dal Mar Nero, passando per Carpazi e arrivava fino all’odierna Ungheria. I daci erano gente paifica che aveva scelto (prima ancora della diffusione del cristianesimo) come fonte spirituale gli insegnamenti di Zalmoxis, successore spirituale di Deceneo. Con la morte del re Burebista parte del regno si sgretolò. Qualche anno dopo, l’imperatore romano Traiano iniziò una campagna lunga 6 anni per annettere la Dacia. Ci riuscì, principalmente come impresa economica sollevando così, per un altro po’, le finanze dell’oramai morente impero. Ma i daci non se la sono presa tanto per la perdita del loro oro. Nei pochi anni che seguirono la ritirata dell’Impero Romano, i daci hanno imparato tutto quello che hanno considerato necessario dai romani; amministrazione, tecnica militare e la scrittura latina. Non per caso, 1700 anni dopo circa, lo Stato moderno formato nelle frontiere della Dacia fu chiamato Romania. Questa terra di misteri, con le antiche province di Transilvania, Valacchia, Dobrogea o Moldavia, oggi dimostra che ha saputo conservare le sue tradizioni come altri pochi popoli in Europa. E per questo i romeni ne vanno fieri. testo di Roxana Macovei foto feliciafotorepoter

video riprese e montaggio di: https://www.facebook.com/felyvideorep…PicsArt_1424638310407PicsArt_1424640003711PicsArt_1424640374029

PicsArt_1424638252386

Annunci