1 Marzo la festa del “Mărţişor”

Il primo giorno di primavera, il primo marzo, in #Romania si celebra il Mărţişor, che in italiano si può tradurre come “piccolo marzo”. Si tratta di una festa tradizionale per accogliere l’arrivo della primavera, una ricorrenza molto sentita tra i romeni ma anche i in Bessarabia romena (oggi la Repubblica Moldova) La tradizione Il filo…

MUDEC Milano – “Femminilità e Decorazione”

Inaugurazione della mostra “Femminilità e Decorazione” al MUDEC aperta fino al 13 marzo. In occasione della Festa del Mărţişor, presso lo Spazio delle Culture del MUDEC – Museo delle Culture di Milano, l’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia, il Museo Nazionale del Villaggio “Dimitrie Gusti” di Bucarest, il#MUDEC, in collaborazione con il…

Rediviva Edizioni al Book City Milano

La casa editrice italo romena Rediviva Edizione per il 3° anno presente a Bookcity Milano 2015 con: Antonio Buozzi,  Ingrid B Coman, Davide Arrigoni e Violeta P Popescu. Facciamo il nostro dovere per far conoscere in Italia la letteratura romena, gli autori di origine romena ..di portare una problematica sociale all’attenzione dell’opinione pubblica.

Cultura tradizione e solidarietà a Torino con Reghina Belei

La comunità romena di Torino riunita in una domenica di festa che nel calendario ortodosso si trova come San. Michelle e Gabrielle. Una serata culturale di spettacolo e musica che ha riunito tutte le associazioni culturale romene della zona, ospitata nel Teatro Piccolo Valdoco di Torino. Occasione in cui la cantante di musica popolare, Reghina…

Venezia mostra di Daniela Nenciulescu “L’OMBRA DELLE FALCI E LA STELLA POLARE” fino al 24 luglio

PICCOLA GALLERIA DELL’ISTITUTO ROMENO DI CULTURA E RICERCA UMANISTICA VENEZIA Dal 3 al 24 luglio 2015  Attraverso una selezione di opere tratte dal ciclo L’ombra delle falci e la Stella Polare e L’annunciazione, Daniela Nenciulescu presenta negli spazi dell’Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia, gli ultimi lavori scultorei. “L’allegoria”, scrive Anna Comino…

Poesia dedicata alla festa della camicia folkloristica (ia), di Paula Chibici

“Ia” è una camicia indossata dalle donne, caratteristica del porto rumeno nazionale, fatta di lino bianco e  canapa, cotone, lino o “baha”. “Ia” è ornata di ricami o cuciture. In Banato i ricami molto spesso si combinano con pizzo e ricami è ornata con “sabace”, ornamenti realizzati  in stoffa.

Il festival della camicia folkloristica (ie) a Verona

L’amore per la tradizione ha riunito le comunità romene a Verona, in una splendida giornata di sole, per festeggiare insieme la camicia artigianale ricamata che si celebra il 24 giugno! Camicia che una volta le nostre nonne preparavano come dote ai figli che si sposavano! Camice e non solo, cuscini, tende, tovaglie e tovagliogli, ricamati…

Il 24 giugno si celebra la festa del costume folkloristico romeno (ie)

  traduzione e adattare testo di  Elena Narcisa Voinea  : sursa  foto internet e La Blouse Roumaine si Silvia Floarea Tőth “Ia” è una camicia indossata dalle donne, caratteristica del porto rumeno nazionale, fatta di lino bianco e  canapa, cotone, lino o “baha”. “Ia” è ornata di ricami o cuciture. In Banato i ricami molto spesso si combinano con pizzo e ricami è ornata con “sabace”, ornamenti realizzati  in stoffa.

Verona: alla festa dei popoli spiccano i colori del tricolore romeno!

Alla Festa dei Popoli di Verona , non poteva mancare anche la Romania,  rappresentata dalla comunità numerosa sul territorio,  tra balli canti e costumi tradizionali con la bandiera tricolore, come se volessero gridare al mondo –  “siamo fieri di essere romeni”! La parte artistica è stata coordinata da Zlatov Claudia, che ha reso ancora più speciale…